Clandestini sbarcano con il pedalò rubato a Ventimiglia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Un gruppo di clandestini al confine tra Italia e Francia, mentre i poliziotti francesi erano occupati a pattugliare il confine terrestre di Ponte San Ludovico, presso il quale c’era una manifestazione di protesta di varie associazioni, un gruppetto di clandestini africani è riuscito a varcare la frontiera.

I clandestini hanno prima rubato un pedalò da uno stabilimento del centro di Ventimiglia, e l’hanno usato per arrivare in Francia. Su un tratto di spiaggia lontano da Mentone, solitamente riparato da occhi indiscreti durante la notte.

Qualche giorno dopo il titolare dello stabilimento ha ricevuto la telefonata della capitaneria francese di Roquebrune: “Cercate un pedalò? Lo abbiamo trovato noi, sulla spiaggia di Cap Martin”.

Tranquilli, sono venuti per farvi vincere il mondiale del 2030.




Un pensiero su “Clandestini sbarcano con il pedalò rubato a Ventimiglia”

Lascia un commento