No border bivaccano al cimitero, cittadini furiosi a Ventimiglia

Condividi!

I famigerati No border accampati al cimitero di Roverino a Ventimiglia, gozzoviglianti tra le tombe.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ieri, in occasione del corteo “Ventimiglia città aperta”, organizzato per rivendicare la libera circolazione dei migranti in Europa, che è stato un flop per numero di partecipanti, i cuckold si sono accampati anche all’interno del camposanto.

Dentro e fuori il cimitero bandiere, musica, bivacchi, file ai rubinetti dell’acqua nonostante la presenza di un feretro da tumulare.

A denunciare la situazione è il consigliere comunale Silvia Malivindi del M5s. “Alcuni partecipanti alla manifestazione sono entrati nel cimitero di Ventimiglia, luogo di raccoglimento e cordoglio di coloro che hanno perso i propri cari – ha detto Malivindi -. C’è un confine che non va mai superato, per nessuna causa, e non è un confine di Stato: è il confine che sancisce il rispetto degli esseri umani, vivi o morti, in mare come a Ventimiglia”.

L’episodio ha giustamente scatenato anche la furia dei cittadini sui social.

Chi vuole i clandestini in Italia ed è contro le frontiere è un criminale. Lo dimostra in ogni occasione.




Un pensiero su “No border bivaccano al cimitero, cittadini furiosi a Ventimiglia”

Lascia un commento