Mattarella è un abusivo sempre dalla parte degli invasori

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Stupore per il Quirinale che è intervenuto in una decisione che competeva al governo e rammarico per i magistrati della procura siciliana. Sono loro che si stanno assumendo questa responsabilità”.

“Se vogliamo dirla tutta, se i magistrati pensano che a bordo non sia successo nulla, allora smentiscono il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e la Guardia costiera che da lui dipende e che aveva parlato di rivolta: io a quello ero fermo. E gli elementi in mio possesso confermano altro. Se adesso è cambiato qualcosa…”.

E’ chiaro che ci sono elementi del ‘deep state’ del quale Mattarella è l’escrescenza istituzionale che lavorano contro la svolta populista. La magistratura rossa è parte integrante di questo sistema, per questo Salvini deve agire con ‘violenza politica’.

“Toninelli e Di Maio? Ma no, con loro due mi sento ogni giorno. Ho dato anche il via libera sui vitalizi, che devo fare di più…”.

Sulla Trenta rivela: “Ma se ho qui dei messaggi che quasi ogni giorno mi invia per dirmi che la pensa come me, che le critiche nei miei confronti sono solo montature?”.

Sull’intervento di Mattarella arrivano le bizzarre parole di Di Maio: “Se il ministro Salvini abbia esagerato o meno non me ne frega nulla. La cosa importante è che con l’intervento del presidente della Repubblica si sia sbloccata la storia. Il presidente è intervenuto e bisogna rispettare il presidente e fare in modo che quando ci sono questioni del genere le procedure siano più veloci. La nostra preoccupazione era fare in modo che chi aveva aggredito l’equipaggio del rimorchiatore dovesse essere perseguito; quando abbiamo aspettato qualche tempo per riuscire a capire se sarebbero stati perseguiti è intervenuto il presidente ed è stato un obbligo far sbarcare migranti”.

E su che basi, l’uomo che volevi mettere sotto Stato d’accusa un paio di mesi fa, dovrebbe decidere su quello che è esclusiva competenza del ministero dell’Interno? Lui, non eletto del popolo.

Non pensavamo fosse così stupidamente arrogante da fare un intervento del genere. Ne pagherà le conseguenze. Prima o poi. Speriamo più prima che poi.

La realtà è che al Colle c’è l’ultima salma (metafora per i meno dotati di intelletto…) della prima repubblica. Un abusivo nominato dallo scorso Parlamento da una maggioranza incostituzionale. Lui e gli altri corifei del Sistema stanno sfidando l’ira del popolo.

Intanto, primi interrogatori stamani dei 67 clandestini. Sono sotto torchio del personale della Questura di Trapani, dello Sco della Polizia di Roma e da militari del Nsi della
Guardia costiera.

Tra loro anche il sudanese e il ganese
indagati per violenza privata continua-
ta ed aggravata in danno del comandante
e dell’equipaggio della Vos Thalassa.

Non la passeranno liscia.




Un pensiero su “Mattarella è un abusivo sempre dalla parte degli invasori”

  1. Che delusione Dio Maio con questa difesa dell’intervento di Mattarella.
    E pensare che il buon Giggino mi pareva l’unico serio nel M5S ed invece anche lui si è piegato subito al deep state. Ma negli ambienti grillini non hanno ancora capito che il popolo è sempre più con Salvini? Non capiscono che se il M5S fa proprie le istanze di sinistra si ritroveranno presto con le percentuali del PD se non peggio?
    Il caso del Vos Thalassa, che senz’altro è stato orchestrato per creare una frattura nel governo, di fatto ne ha dimostrato i punti deboli: Salvini è l’unico che lavora bene ed ha tutti contro; il M5S sta più o meno scientemente cercando di mitigare, ostacolare o annacquare l’operato di Salvini e della Lega per pura invidia elettorale: i grillini vedono la Lega superarli nei sondaggi e quindi di tanto in tanto fanno fare qualche cappellata a Toninelli, alla Trenta o a Tria perche i successi di Salvini non risultino troppo eclatanti.

Lascia un commento