Diciotti, Salvini: “I delinquenti non sbarcano”

Condividi!

E per ora risultano solo due indagati. Bizzarro pensare che da soli possano avere dirottato una nave.

“Nessun braccio di ferro. Noi siamo stati chiamati come organi di polizia giudiziaria per sedare una minaccia di violenza, definita da alcune prime notizie come minaccia di morte, all’equipaggio della nave mercantile italiana che stazionava intorno alle piattaforme petrolifere del mare libico”, ha aggiunto il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli chiarendo l’intervento della Guardia Costiera. “E siamo intervenuti per salvare le vite del nostro equipaggio. Ora l’ordine pubblico è di competenza del ministro dell’Interno che immagino stia procedendo con le indagini nei confronti dei cosiddetti facinorosi all’interno della nave. Stiamo aspettando i magistrati, perché nessuno si deve permettere di minacciare le vite dei nostri lavoratori in mare”.

Bastava farlo in accordo con i libici, lasciando poi a loro la mercanzia. In questo modo, invece, i delinquenti hanno ottenuto quello che volevano. Vedete di non rifare lo stesso errore.

Intanto della vicenda si interessa anche Mattarella che ha chiamato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte per essere aggiornato sulla questione.

Chissà se si è mai interessato alla morte di Pamela. Non vediamo l’ora della sua dipartita politica. Solo allora la svolta populista sarà completa.




Lascia un commento