Non dà elemosina al profugo, lui lo morde: e lo prende a sprangate

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Barletta. Un profugo ghanese (sì, il PD ci ha regalato anche i profughi ghanesi in fuga dalla noia) di 26 anni esigeva l’elemosina davanti all’oratorio della parrocchia seminario di Santa Lucia. Molestando i passanti.

Così, quando un ragazzo gli ha gentilmente chiesto di allontanarsi, è diventato violento: fanno sempre così, fingono gentilezza finché fai quello che vogliono loro.

E’ bastata la richiesta a scantenare la furia del profugo, che prima ha colpito la vittima con un’asta metallica e poi lo ha morso ad un braccio.

I militari sono intervenuti bloccando l’immigrato che ha cercato di colpire anche loro.

Si tratta di un richiedente asilo che è stato arrestato con l’accusa di aggressione. La giovane vittima, invece, è stata subito soccorsa e medicata. Per lui i sanitari hanno disposto cinque giorni di prognosi e prescritto una serie di analisi per le ferite riportate: forte pericolo di essersi beccato qualche bella infezione esotica.




Lascia un commento