Clandestini dirottano nave italiana: “Portaci in Italia o ti ammazziamo”

Condividi!

Novità sempre più inquietanti sulla nave italiana dirottata dai clandestini:

Nave dirottata da clandestini: “Ora ci portate in Italia”

VERIFICA LA NOTIZIA
Emergono nuovi particolari su quanto accaduto a bordo del rimorchiatore italiano Vos Thalassa che avrebbe dovuto consegnare gli immigrati ‘salvati’ in Libia alle motovedette libiche che erano state allertate.

La nave in un primo momento stava facendo rotta verso Sud per incontrarsi con i libici e consegnare loro gli immigrati (come già accaduto in passato). Ma i sedicenti naufraghi hanno di fatto preso il controllo della nave.

“I migranti – si legge nelle mail – hanno accerchiato a questo punto l’ufficiale chiedendo spiegazioni e manifestando un forte disappunto, spintonando lo stesso e minacciandolo”. Come abbiamo scritto già ieri sera.

Non solo: “Se non ci fai sbarcare in Italia, ti ammazziamo”. Da qui la decisione di Toninelli di far intervenire la Diciotti in una operazione di “polizia giudiziaria” per stanare i “facinorosi”, garantire la sicurezza dell’equipaggio italiano di Vos Thallassa e arrestare, una volta a terra, i responsabili della rivolta.

Che Salvini vuole vedere scendere in manette. Ma Toninelli ha sbagliato, anche se è stato obbligato: la diciotti doveva fare rotta verso la Libia.

E pensare che c’è anche chi indossa magliette rosse per solidarizzare con questi delinquenti.




Lascia un commento