Ultimatum dei Rom: “Dateci cosa vogliamo o bloccheremo tutto” – VIDEO

Condividi!

E’ arrivato Salvini, e la pacchia è finita. Così anche il Comune di Roma si è visto costretto ad intervenire.

VERIFICA LA NOTIZIA

Dalla scorsa settimana a presidiare l’ingresso del campo nomadi di via di Salone (dove gli zingari bruciano auto rubate e dove vivevano alcuni stupratori) c’è un’auto della Polizia Locale che blocca le vetture fuori dai cancelli dell’accampamento.

Per impedire l’ingresso di auto e furgoni che trasportano materiale rubato per ottenerne metalli attraverso roghi in vere e proprie fucine abusive.

Non serviva poi tanto. Ecco il video del Giornale:

E funziona, visto come protestano gli zingari:

Loro bloccano noi, e noi blocchiamo la strada agli italiani”, attacca. “Sono tre giorni che protestiamo”, gli fa eco un altro inquilino del campo rom. “Non possono vietarci di parcheggiare almeno nel parcheggio antistante l’accampamento, che è di nostra proprietà”, denuncia lo stesso ragazzo serbo, che lancia ai vigili un vero e proprio ultimatum: “Se entro due giorni al massimo non ci liberano il parcheggio quattrocento persone bloccheranno la strada principale di via di Salone, e allora voglio vedere se ci ascolteranno”. Parte della comunità rom residente nella baraccopoli puntualizza di essere d’accordo sul divieto di transito per le vetture all’interno del campo.

La ‘loro’ proprietà.




Lascia un commento