Salvini blinda i confini orientali: tornano le frontiere

Condividi!

Sono cominciati questa mattina nelle zone in prossimità degli ex valichi di frontiera delle province di Gorizia e Trieste controlli straordinari per il contrasto ai flussi migratori irregolari. In pratica tornano i confini, l’Italia riprende possesso del proprio territorio.

VERIFICA LA NOTIZIA

La blindatura era stata chiesta dal governatore Fedriga al ministro Salvini.

I dettagli dell’operazione sono stati decisi durante un vertice a Trieste presieduto dal vice capo vicario della Polizia, prefetto Luigi Savina, alla presenza dei questori di Trieste e Gorizia e dei vertici regionali della polizia di frontiera, stradale e ferroviaria. Le azioni di controllo proseguiranno ininterrottamente nell’arco delle 24 ore almeno per una ventina di giorni.

L’operazione prevede in particolare posti di blocco nelle aree di confine, con il controllo di automezzi e persone sospettate di agevolare attività di ingresso illegale all’interno dello Stato, anche in considerazione di una possibile intensificazione del flusso di clandestini durante il periodo estivo.

Intanto l’Austria avvia i controlli al Brennero e ai confini con la Germania. Ben 26 velivoli militari in volo in vista del vertice Ue di Innsbruck per evitare infiltrazioni.

Solo le frontiere proteggono i più deboli delle nostre società.




Lascia un commento