Bangladesh costruisce centrali nucleari, noi accogliamo i bengalesi come profughi

Condividi!

Entro la fine di questo mese la società russa Rosatom inizierà la costruzione del secondo reattore della centrale nucleare “Ruppur” in Bangladesh.

VERIFICA LA NOTIZIA

Domenica l’authority del Bangladesh sull’energia atomica (Baera) ha dato alla commissione per l’energia nucleare (Baec) la licenza per la progettazione e la costruzione del secondo reattore dell’impianto “Ruppur”, in costruzione secondo il progetto russo.

“Entro la fine di luglio verranno posate le fondamenta del reattore”, ha detto il direttore dell’ASE Valery Limarenko, le cui parole sono riportate nel comunicato.

I lavori di costruzione del primo reattore dell’impianto nucleare Ruppur sono iniziati nel novembre 2017. Ora si sta lavorando per rafforzare le mura del reattore.

Con i due reattori WWER-1200 da una capacità totale di 2.400 MW, l’impianto nucleare Ruppur viene costruito secondo un progetto russo a 160 chilometri dalla capitale del Bangladesh. Il primo reattore verrà acceso nel 2023, mentre il secondo blocco sarà azionato nel 2024.

Intanto noi accogliamo i bengalesi come profughi: sono in testa insieme ai nigeriani per numero di richieste. E il Bangladesh ha un programma nucleare. Qualcosa non torna.




Lascia un commento