Prof impongono magliette rosse durante Maturità, bufera

Condividi!

Prof della commissione d’esame impongono le loro magliette rosse all’interno di una scuola pubblica

Questo avviene in una scuola pubblica. E’ intollerabile. Il ministro dell’Istruzione dovrebbe intervenire: la politica non deve entrare nelle scuole. Soprattutto quando è idiota:

⚠️ La VERGOGNA della scuola italiana eccola qui…. Questi professori hanno svolto gli esami di maturità così, vantandosi nei commenti delle foto, di averne fatto oggetto di colloquio…CAMBIARE LAVORO NO???

Posted by Lucia Borgonzoni on Saturday, July 7, 2018

La scuola è a Partinico, piccolo centro in provincia di Palermo. Una professoressa del liceo scientifico Santi Savarino pubblica sulla propria pagina Facebook la fotografia di alcuni colleghi “che indossano la maglietta rossa durante gli esami di maturità”.

Ora il caso è arrivato in Parlamento. Il sottosegretario per i Beni e le attività Culturali e il turismo, Lucia Borgonzoni, ha denunciato questa “vergogna della scuola italiana”, definendo l’atto dei docenti “intimidatorio”. “Chiunque ha libertà di indossare ciò che vuole in democrazia – attacca la leghista – ma è grave che degli insegnanti in servizio utilizzino il proprio ruolo per fare propaganda. Deplorevole anche il fatto che l’argomento sembra sia stato utilizzato come discussione di commissione, diventando così una forma di intimidazione verso chi, tra gli studenti, non la pensa come loro. Forse hanno sbagliato mestiere. Se questi professori desiderano fare politica, non la facciano nelle aule di scuola e non coinvolgano i ragazzi”.

I documenti sono già nelle mani del ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, che sta valutando se inviare una commissione d’ispezione per verificare quanto accaduto.

Licenziare. Vadano ad insegnare in Africa. E’ stata licenziata la maestra che ha augurato la morte ad un militare fuori da una scuola, molto più grave chi fa politica dentro ad una scuola.




Lascia un commento