Milano, gli islamici vogliono la «moschea cattedrale»

Condividi!

I responsabili dei centri islamici (moschee abusive) due giorni fa hanno incontrato il vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo, delegata di Sala per le questioni ‘religiose’.

VERIFICA LA NOTIZIA

La richiesta è stata chiara: le 6 moschee previste dal piano del PD non bastano. Serve una grande moschea, con minareto.

L’esigenza di un grande luogo simbolico dell’islamizzazione della città è stata ribadita da una figura centrale dell’islam “milanese”, l’imam Abdur Rahman, fondatore e decano del centro islamico di Milano e Lombardia, quello che da anni sorge tra i Comuni di Milano e Segrate.

L’imam ha parlato di una «moschea cattedrale». «Milano – ha detto – è una delle due capitali della Repubblica italiana, c’è l’esigenza che abbia un luogo islamico all’altezza di quelli che ci sono in tutte le capitali europee, anche a livello architettonico».




Lascia un commento