Allarme per il farmaco cinese cancerogeno: elenco completo

Condividi!

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha di-
sposto il ritiro di diversi lotti di
farmaci a base del principio attivo
valsartan prodotti in Cina.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stato riscontrato un difetto di qua-
lità:per precauzione, l’Aifa e le altre
Agenzie europee hanno disposto l’imme-
diato ritiro dalle farmacie. I medici-
nali a base di valsartan vengono uti-
lizzati per ipertensione arteriosa, e
insufficienza cardiaca. L’impurezza è
dovuta alla N-nitrosodimetilamina,
classificata come probabile sostanza
cancerogena.

E’ridicolo che, ‘grazie’ agli accordi presi con la Cina al tempo di Prodi presidente Commissione Ue, in Italia si possano commercializzare farmaci prodotti in Cina. Dazi: per il benessere economico e la sicurezza della salute.

I pazienti che sono in cura con farmaci a base di valsartan devono verificare se il medicinale che assumono sia presente nella lista dei medicinali coinvolti dal ritiro a scopo precauzionale. I farmaci ritirati dal mercato sono in commercio con diversi nomi: Valpression e Combisartan (Menarini), Validroc e Pressloval (So.Se. Pharm), Valsodiur (Ibn Savio), Valbacomp (Crinos), Valsartan Doc e Cantensio (Doc Generici), Valsartan Almus (Almus), Valsartan (Zentiva), Valsartan e Hct (Eurogenerici), Valsartan e Idroclortiazide (Pensa Pharma, Ranbaxy Italia, Teva, Doc Generici e Sandoz), Film (Sandoz), Valsartan Hctz (Tecnigen). L’Aifa pubblica sul proprio sito l’elenco completo dei farmaci ritirati.

I suddetti farmaci anche se acquistati prima dell’aannuncio del ritiro non devono essere assunti. Non bisogna tuttavia interrompere il trattamento senza aver parlato prima con il medico, che consiglierà un medicinale alternativo. Se invece i farmaci assunti non sono tra quelli indicati nell’elenco, il trattamento può andare avanti senza alcun problema.




Lascia un commento