Rom hanno ucciso Duccio: arresti, ma il loro campo è ancora lì

Condividi!

Nuovi 4 arresti nell’ambito delle indagini sulla morte di Duccio Dini, il 29enne che, in sella al suo scooter, fu travolto il 10 giugno scorso in via Canova a Firenze durante un inseguimento tra più auto.

VERIFICA LA NOTIZIA

I carabinieri hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere, disposta dal gip su richiesta della procura fiorentina, nei confronti di uomini di etnia rom. Per la morte del 29enne sono già stati arrestati il 65enne Amet Remzi e il 36enne Mustafa Dehran, entrambi rom, accusati di omicidio volontario.

Peccato che il campo nomadi comunale del Poderaccio, da cui provengono i criminali (oltre che da case popolari), non sia stato ancora sgomberato dalla sindaca Nardella.




Lascia un commento