Pontida, ministro Fontana: “Famiglia è con mamma e papà”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Già ieri sera Fontana aveva messo al suo posto Spadafora, che aveva marciato con gli esibizionisti davanti al santuario della Madonna di Pompei: “Con tutto il rispetto, il sottosegretario Spadafora parla a titolo personale, e non a nome del governo, né tantomeno della Lega – ha rimarcato su facebook – per quanto ci riguarda, la famiglia che riconosciamo e che sosterremo, anche economicamente, è quella sancita e tutelata dalla Costituzione”.

Oggi, davanti ai centomila di Pontida, il ministro ha ribadito: “Ci hanno detto oscurantisti, retrogradi, san Pio X diceva ‘siatene fieri’, e noi siamo fieri di essere madri e padri”. E, poi, ha concluso: “Attraverseremo molte prove, più ci insultano, più la Lega cresce, i popoli stanno riscoprendo le loro nazionalità”.

Grande.

“Al governo abbiamo cercato di portare un pò di buon senso. Abbiamo detto cose banali, che un bimbo ha diritto di avere una mamma e un papà – dice – ci hanno detto che siamo retrogradi, clericali”. Poi, citando San Pio X, rilancia: “Quando vi dicono queste cose siatene fieri. E noi siamo fieri di dire che ci devono essere una mamma e un papà”.




Lascia un commento