Spacca le ossa a 86enne, immigrato ai domiciliari

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Massacra di botte un anziano. I Carabinieri della Stazione di Modica hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari a carico del romeno di 27 anni, Cristea Gheorghe Vasilica, per lesioni personali aggravate.

La vicenda ha dell’incredibile, come è incredibile che un individuo del genere vada solo ai domiciliari.

Il 14 giugno al mercato settimanale di Modica, un uomo di 86 anni era stato derubato del proprio portafogli da due donne dell’est europeo. Probabilmente due zingare.

L’anziano aveva sporto denuncia affermando che sarebbe stato in grado di riconoscere le due donne. Dopo alcune ore, passeggiando per le vie di Modica bassa, nei pressi della propria abitazione, ha individuato le due donne, pregandole di riconsegnargli almeno i documenti senza restituire il denaro: nulla da fare, le due si erano date alla fuga.

Poi un connazionale delle ladre si e’ scagliato con brutalità contro l’ottantenne provocandogli fratture multiple e una prognosi di oltre 40 giorni. I militari dell’Arma hanno scoperto la residenza dell’aggressore che viveva con le due ladre, e successivamente (anche grazie alla collaborazione della vittima) hanno riconosciuto l’autore del pestaggio. L’immigrato e’ stato incredibilmente posto ai domiciliari.




Lascia un commento