Boeri l’ha ridetto: “Migranti ci pagano le pensioni”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

“Gli scenari più preoccupanti prevedono
la riduzione dei flussi migratori che
iniziano a non compensare il calo della
popolazione autoctona”. Lo dice il pre-
sidente Inps, Boeri, rispondendo a una
domanda al Festival del lavoro a Milano

“Il nostro sistema pensionistico non è
in grado di adattarsi al fatto che di-
minuiscono le coorti dei contribuenti.
Chiunque abbia ruolo istituzionale, la
classe dirigente, deve spiegare che c’è
problema demografico immediato, non tra
10 anni”. “Avere migranti regolari ci
permette di avere flussi significatvi”.

Basta con questo seminatore di bufale ambulante. Le sue bizzarre teorie da piddino sono state smentite ormai alla nausea.

Ma una su tutte: noi abbiamo il 40 per cento di giovani disoccupati, loro dobbiamo far lavorare per compensare chi va in pensione. Non quelli scesi dai barconi che raccattano pomodori ad 1 euro l’ora e non si pagano nemmeno la propria di pensione.

Il governo populista sostituisca questo “terrorista economico” lasciato come disturbatore dal governo abusivo con il demografo Blangiardo:

Esperto smonta Boeri: “Pagheremo noi le pensioni a immigrati”




Lascia un commento