Le barchette di carta dei buonisti contro Salvini

Condividi!

Il problema non sono i terroristi, sono gli stupidi che abbassano il ponte levatoio. Non ci fossero i buonisti che rispondono con i gessetti colorati alle mitragliate, il problema sarebbe facilmente risolvibile.

L’ultima iniziativa dei neuro-buonisti sono le ‘barchette’. Iniziativa andata in scena in diverse città europee, comprese alcune italiane:

L'iniziativa solidale.

Posted by MilanoToday on Thursday, June 28, 2018

L’iniziativa ha avuto luogo ieri, alla vigilia del vertice di Bruxelles di oggi e domani al Consiglio europeo per discutere del problema dell’immigrazione.

La mobilitazione con le barchette di carta è stata lanciata con l’hashtag #EuropeanSolidarity ed è stata promossa da un centinaio di organizzazioni di collaborazionisti. Tra i promotori figurano molte Ong come Save the children, Oxfam, Amnesty International, Emergency Onlus, Medici Senza Frontiere, Caritas. Ma non mancano anche alcuni europarlamentari come Barbara Spinelli, Sergio Cofferati, Cécile Kyenge ed Elly Schlein.

Abbiamo il timore che, presto, useremo la foto delle sgallettate con le barchette come abbiamo usato questa:

Gli stupidi sono in minoranza, ma sono iperattivi. Per questo sembrano molti di più.

Lo testimonia un’altra bizzarra iniziativa di un cosiddetto ‘artista’:

La Lega all'attacco: "È uno sfregio"

Posted by Il Giornale on Thursday, June 28, 2018

Iniziativa che punta a San Pietro. Non prima di uno sbarco a Lampedusa. Che grande artista.




Lascia un commento