Rivoluzione di Salvini al Viminale: gli estremisti ‘religiosi’ di Minniti diventano ‘islamici’

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Non se ne è accorto nessuno, tranne noi, che eravamo gli unici a far notare l’utilizzo improprio del termine ‘estremismo religioso’ da parte del precedente ministro.

Da quando invece è arrivato Salvini, ha impresso al Viminale anche una svolta semantica. Che è importante.

Per due motivi: perché è attraverso l’utilizzo distorto delle parole che i nemici dell’Italia vogliono manipolare la percezione della realtà, e perché significa che il ministro sa quello che fa.

PRIMA DI SALVINI
DOPO SALVINI



Un pensiero su “Rivoluzione di Salvini al Viminale: gli estremisti ‘religiosi’ di Minniti diventano ‘islamici’”

  1. Ottimo, Salvini! Un altro punto messo a segno dal nostro Capitano!
    La battaglia sulle parole è decisiva, perché sono le parole a creare la realtà; se abbandonassimo del tutto la lingua imposta del politicamente corretto in favore di un ritorno ad un italiano corretto, vi sarebbe un ulteriore e decisivo svelamento delle menzogne imposteci per 20 anni dalle sinistre.
    Mi auguro che presto torneremo a chiamare i cosiddetti “migranti”, “disperati” e “vite umane” coi loro veri nomi: avventurieri, clandestini, ricercati in patria.
    Allora avremo capito chi sta invadendo L’Italia e l’Europa.

Lascia un commento