Svolta, Malta non è più porto logistico Ong: traffico finito

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Alla famigerata nave Aquarius della ong Sos Mediterranee, con un team di Medici senza frontiere a bordo, è stato negato l’ingresso nelle acque territoriali maltesi e nel porto della Valletta per il rifornimento ed il cambio di equipaggio. Lo fa sapere la stessa organizzazione di scafisti umanitari osservando che “nessuna spiegazione ci è stata fornita”.

Ve lo spieghiamo noi. Malta vi faceva da porto logistico, fino a che era certa che non avreste toccato terra carichi di immigrati. Ora che Salvini a chiuso i porti alle Ong, la pacchia è finita. Puntano a farvi smettere.

Inutile dire che, con questa decisione di Malta, il traffico umanitario è concluso. Per loro è essenziale avere un porto d’appoggio tra la Libia e L’Italia, senza, hanno chiuso.

Fino ad oggi Malta fungeva da porto logistico di tutte le navi Ong, che li facevano rifornimento.




Lascia un commento