Danimarca esige di scaricare 113 clandestini in Italia, scontro tra governi

Condividi!

Novità sui 113 clandestini che da qualche giorno sono a bordo del cargo danese Maersk a largo di Pozzallo. Bloccati lì perché i cargo capiscano che collaborare con le ong significa perdere soldi e tempo.

Infatti, finora, non è arrivata l’autorizzazione per lo sbarco. E così la nave è ferma in attesa di istruzioni.

Il ministro degli Interni di Copenaghen, Inger Stjberg, ha inviato una lettera formale al ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini in cui esige che i clandestini sul Maersk vengano fatti sbarcare in un nostro porto. Bizzarro: una nave danese carica clandestini in Libia, poi vuole sbarcarli in Italia. Non sanno che la pacchia è finita?

“Spero che il governo italiano faccia ordine e che i migranti non debbano ancora attendere in nave. Erano migranti in cammino verso l’Italia, per questo è necessario che l’Italia li accolga”, ha affermato la Stjberg, dicendo che la decisione deve essere “rapida”.

Vedete di riportarli rapidamente in Libia.




Un pensiero su “Danimarca esige di scaricare 113 clandestini in Italia, scontro tra governi”

Lascia un commento