Milano, mentre Sala serviva gli immigrati: qualcuno sfamava i poveri italiani

Condividi!

“La giunta milanese ormai naviga nel mare dell’assurdo”, commenta Roberta Perrone, consigliere municipale di Forza Nuova per la zona sud di Milano.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Senza più alcun senso di vergogna, è andato ieri in scena al Parco Sempione l’ennesimo insulto agli italiani della coppia Beppe Sala-Pierfrancesco Majorino: la “Tavolata Planetaria”, il pranzo (organizzato da Milano Ristorazione e quindi pagato coi soldi dei contribuenti) apparecchiato e servito per i soliti privilegiati di questa città: i clandestini. Il tutto in barba al regolamento del verde, all’ambientalismo perorato dalla giunta stessa e al buon senso, che vorrebbe una giunta finalmente concentrata sugli anziani abbandonati, i giovani disoccupati e le famiglie senza servizi”.

“Nel nostro piccolo e con le nostre forze, noi di Forza Nuova – conclude la Perrone – non stiamo con le tavole imbandite per gli ultimi arrivati, ma con la solidarietà e l’aiuto in prima linea agli italiani in difficoltà. Stiamo dunque con tutte le associazioni, come Solidarietà Nazionale, che ogni giorno (anche ieri, con la distribuzione alimentare in via Palmieri indirizzata a tutti i cittadini italiani bisognosi di un pacco alimentare) lavorano in maniera totalmente volontaria e gratuita per aiutare il nostro prossimo: il cittadino, il giovane, l’anziano, la famiglia italiana abbandonata, ignorata e umiliata da istituzioni che definire sorde sarebbe una gentilezza”.




Lascia un commento