Vescovi contro italiani: “Troppo ostili verso migranti”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, è tornato a difendere il principale business del Vaticano.

Lo ha fatto attraverso un’intervista rilasciata a Vatican Insider.

Dal caso della nave Aquarius in poi, la Chiesa ha compreso di non avere più alcun peso nelle decisioni del governo italiano – per la prima volta non ci sono infiltrati all’interno – e così ha deciso di “alzare il tiro”.

Rispetto alla vicenda di Aquarius, il presidente della Cei spiega che: “La vita va difesa sempre e l’aiuto in mare non si può negare a nessuno. Si tratta – ha aggiunto – di una legge del mare, oserei dire laica, e di una scelta di civiltà: non esistono vite indegne di essere salvate”.

Ti sbagli, il nemico non si salva, si respinge. E qui non siamo in presenza di poveri disgraziati in fuga dalle guerre, ma di profittatori in fuga dalle carceri.

“La seconda preoccupazione si riferisce invece al clima di opinione sui migranti. Siamo così passati da un’indifferenza generale a un’ostilità diffusa, fino alla xenofobia”.

Poi ha difeso gli zingari. Tanto in Vaticano non ce ne sono.




Lascia un commento