Devastatore Pisa non può essere arrestato perché ha ingravidato un’italiana

Condividi!

Sono stati individuati due dei responsabili delle devastazioni andate in scena a Pisa alcune notti fa. Sono anche i colpevoli del pestaggio ai danni del titolare del locale che si era trovato al centro degli scontri tra bande rivali di spacciatori.

VERIFICA LA NOTIZIA

Si tratta di due tunisini, per uno dei quali, trentenne, già da tempo sottoposto all’obbligo di firma, per reati connessi agli stupefacenti, e irregolare sul territorio è già stata avviata la procedura di espulsione.

Per noi, gli spacciatori vanno giustiziati sul posto. Per i magistrati rossi va bene l’obbligo di firma.

Le volanti lo hanno raggiunto dopo le chiamate dei residenti che lo avevano rivisto in zona: è stato trasferito in caserma dove è rimasto per tutta la notte ed è stato denunciato per lesioni. Ora è in viaggio verso il Cie di Potenza.

Il secondo nordafricano è stato individuato grazie a un’attività investigativa congiunta di polizia e carabinieri attraverso l’analisi delle immagini registrate dalla videosorveglianza urbana. È stato semplicemente denunciato perché, essendo sposato con un’italiana attualmente incinta, è in attesa della cittadinanza…

Troia.

Il problema delle coppie miste non è nel numero, risibile, ma negli effetti collaterali.

Domanda: vogliamo rivedere la legge sulla Cittadinanza o no? Possibile che basti sposare una zoccola qualsiasi per diventare ‘italiano’?




Lascia un commento