Sindaco blocca traffico bambini: stop a figli comprati dai gay

Condividi!

Il Comune di Coriano ha bloccato la richiesta presentata da una coppia gay per il riconoscimento legale di due bambini nati all’estero con la pratica illegale e immorale dell’utero in affitto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il sindaco di Coriano, Mimma Spinelli, ha scritto al ministro dell’Interno e a quello della Famiglia per ottenere chiarimenti in assenza di un quadro legislativo chiaro. In realtà la legge parla chiaro, e chi registra queste adozioni di fatto commette un reato.

Nel frattempo la pratica è sospesa. La coppia intanto starebbe invece pensando di presentare la richiesta di riconoscimento dei figli un altro Comune. Più complice del traffico di bambini.

Vi sembra normale che alcuni sindaci applichino leggi diverse da altri? La legge vale a livello nazionale, non è prerogativa locale.




Lascia un commento