Vicenza, il nuovo sindaco inizia mandato esaltando i “nuovi cittadini”

Condividi!

Inizia male il nuovo sindaco di Vicenza:

Il sindaco Francesco Rucco: «chi rispetta la nostre regole è il benvenuto. Il nostro obiettivo è promuovere l'…

Posted by Vvox on Wednesday, June 20, 2018

Essere sostituiti è il sogno erotico dei sadomasochisti dell’accoglienza. I sindaci eletti con Lega dovrebbero evitare di esaltare la cittadinanza agli immigrati e lavorare per una riforma in senso restrittivo.

Perché l’attuale legge è uno ius soli rallentato. Pensare che l’unica discriminante che renda un afroislamico italiano sia ‘il buon comportamento’ è stupido. E criminale.

Dal 2012 al 2017 la richiesta di cittadinanza è arrivata da persone provenienti dal Bangladesh (14%), seguite da Marocco (11%), Pakistan (9%), Ghana (8%), Albania (75) e Serbia (6%). Nel 2012 le cittadinanze conferite sono state 213, nel 2013 557, nel 2014 798, nel 2015 568, nel 2016 862, nel 2017 870. Dall’1 gennaio 2018 ad oggi il Comune di Vicenza ha conferito la cittadinanza italiana a 195 persone.

In Italia oltre 200mila. E’ una invasione. Chi non la combatte, ancora più di quella dei barconi, è complice.




Lascia un commento