Sfonda i vetri dell’auto e picchia agenti: non gli lasciavano schiaffeggiare donna italiana

Condividi!

Un clandestino marocchino di 25 anni è stato arrestato a Firenze dalla polizia dopo che ha sfondato i finestrini dell’auto del 113 con cui veniva portato in questura e per essersi scagliato contro gli agenti ferendone addirittura quattro.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le intemperanze del nordafricano sono iniziate quando una pattuglia lo ha visto schiaffeggiare una donna di 35 anni, italiana di Prato.

Quando gli agenti sono intervenuti, sono stati colpiti dal marocchino. Una volta riusciti ad ammanettarlo e metterlo in auto per portarlo in questura, il 25enne ha sfondato il finestrino posteriore sinistro a calci. E in questura ha colpito ancora gli agenti che gli capitavano vicino.

È stato allora arrestato per resistenza, lesioni e violenza a pubblico ufficiale e per danneggiamento aggravato.




Lascia un commento