Salvini chiude frontiere a riso di plastica e carne con ormoni

Condividi!

Dopo le ong, il ministro chiude le frontiere alle navi che importano finto made in Italy: “No a parmesan e mozzarille”

VERIFICA LA NOTIZIA
“La verità è che abbiamo finito di fare gli zerbini”, ha detto il ministro dell’Interno al Corriere della sera.

Annunciando: “Dopo le navi delle Ong, potremmo fermare anche quelle che arrivano nei nostri porti cariche di riso cambogiano. Io sono assolutamente a fianco della Coldiretti”.

Stop al Ceta, l’accordo commerciale tra Canada e Unione Europea già bloccato dal neo ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio: “Legittima l’italian sounding, la contraffazione dei prodotti italiani”, spiega Salvini, “Apre il mercato ai parmesan e alle mozzarille. E apre il mercato al grano canadese, sulla cui qualità è legittimo qualche dubbio”. Ma anche alle carni “imbottite di ormoni” e le “etichette a semaforo, quelle per cui tutta la dieta mediterranea è a semaforo rosso mentre la diet-coke è verde”.




Lascia un commento