Profugo che ha sprangato carabiniere pesta donna: neanche stavolta arrestato!

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
In quell’occasione il profugo aveva dato in escandescenze perchè non gli era stato accreditato lo stipendio da profugo sulla sua postepay. Un carabiniere del comando provinciale intervenuto per sedare gli animi era stato colpito al volto con un pugno ed era stramazzato al suolo:

Parla carabiniere sprangato dal profugo: “Era una furia, non riuscivamo a fermarlo”

Adesso è stato invece arrestato nella capitale per aver picchiato e rapinato una donna. L’uomo, processato per direttissima, è stato di nuovo rimesso in libertà ed accompagnato dai poliziotti fino alla stazione Termini dove lo hanno fatto salire sul treno diretto a Frosinone. Ma il ventenne ha pensato bene di scendere qualche fermata prima e rendersi così irreperibile.

Finché non cambieremo le leggi, non cambierà nulla. I profughi non possono essere espulsi, e sprangare i carabinieri non ‘merita’ il carcere.

Da alcune informazioni raccolte sembra che, nei suoi confronti, si stiano raccogliendo elementi per farlo uscire dal programma previsto per chi chiede asilo politico predisponendone così la sua espulsione dal territorio italiano.




Lascia un commento