Giovane italiano affronta 30 profughi spacciatori, denunciano lui

Condividi!

Uno degli italiani che ha fatto irruzione armato di coltello e scacciacani al centro profughi (spacciatori) di Sulmona rivendica sui social. Sulla pagina Facebook della tv locale Rete8: “Ne ho affrontati 30 e sono rimasto illeso”.

 

“Sono stato io” – ha scritto commentando il post sulla pagina Facebook, rivendicato il suo gesto con il fatto che gli ospiti sono spacciatori che avevano ceduto droga ad una 15enne. I due autori della “spedizione” sono stati denunciati per lesioni aggravate e detenzione e porto abusivo d’arma. Recuperate anche le armi: una pistola scacciacani, e il coltello con il quale è stato ferito uno dei migranti.




Lascia un commento