Effetto Salvini, immigrata: “Per la prima volta mi sento straniera”

Condividi!

“A 16 anni avrei potuto diventare italiana, ma non l’ho fatto per un questione di principio. Sono una srilankese cresciuta in Italia, ma emotivamente sono un’italiana a cui mancano soltanto i diritti politici, fondamentali per la vita democratica del Paese”. Nadeesha Dilshani Uyangoda ha 24 anni, è originaria di Colombo (Sri Lanka), vive a Nova Milanese.

In Italia è arrivata a 6 anni per ricongiungersi ai genitori, scappati dalla guerra civile alla fine degli anni ’90. Eppure, ad oggi non può ancora dirsi una “vera” italiana.

Così scriveva diceva lo scorso anno facendo campagna per lo ius soli.

Ora, con l’avvento di Salvini, dice di sentirsi straniera, per la prima volta:

Ottimo. Se questo è l’effetto che fa Salvini, siamo sulla strada giusta. I colonizzatori non devono sentirsi a casa.




Lascia un commento