Africana rivendica diritto ad entrare in Italia illegalmente: “Non potete fermarci” – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Sono Sandrine, sono in Italia da 11 anni e sono arrivata fortunatamente con un visto per studio”. Comincia così il delirante racconto di una clandestina che ha preso la parola durante il corteo dei cuckold di Milano contro la scelta del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, di chiudere i porti alle navi delle Ong e di impedire alla nave Aquarius di attraccare in Italia.

“Non ci sono giustificazioni per bloccare le persone, per mettere a rischio la vita degli esseri umani”, ha proseguito Sandrine. “Devo cambiare il colore della mia pelle per essere accettata? A volte mi sento un essere umano di Serie B. Oggi mi sento proprio inutile”, ha aggiunto la giovane attrice tra le lacrime.

Questa è Italia. Gli italiani, in Italia, sono gli unici cittadini. Tu non sei una cittadina di serie b, sei un ospite che ha abusato del ‘visto per studio’ per rimanere in Italia.

Basta con questi visti per ‘studio’ ad africani e ai ricongiungimenti familiari: ci stanno invadendo. Le navi sono una minima parte di quelli che arrivano.




Lascia un commento