Smartphone sequestrati: rivolta minori in centro accoglienza:

Condividi!

Una vera e propria rivolta, con tanto di sbarramenti alle porte e oggetti lanciati contro gli operatori, rei di aver sequestrato i cellulari in un centro di accoglienza per minori.

VERIFICA LA NOTIZIA

Al gruppo di sette giovani sono stati tolti i telefonini e le sigarette.

A quel punto, 4 nordafricani, due albanesi e un italiano, tutti tra i 15 e 17 anni si sono chiusi dentro a una stanza, sigillando porte e le finestre e diventando sempre più aggressivi.

Il gruppo ha tentato di sfondare la porta dove erano custoditi gli effetti personali per recuperare gli Smartphone, svuotando anche un estintore a terra e lanciando accendini. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine: i carabinieri sono riusciti a mediare e dopo quasi un’ora la situazione è tornata alla normalità. I sette verranno denunciati per danneggiamento e spostati in altre strutture del territorio.

Ma rimandarli nei loro Paesi no?




Lascia un commento