Nave Ong verso l’Italia con 629 clandestini a boardo

Condividi!

Siamo a oltre 1.000 clandestini in 3 giorni

Sono 629 i clandestini a bordo della nave Aquarius di Sos Mediterranee e Medici senza Frontiere, che sta facendo rotta per l’Italia verso un porto non ancora assegnato. Tra loro ci
sono 7 donne incinte. Si portano avanti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sono state complessivamente sei le operazioni di effettuate. Acquarius ha prelevato 229 persone, altre 400 sono state raccattate e poi trasbordate sulla nave della ong da imbarcazioni della Guardia costiera italiana e da mercantili.

Quindi lo Stato italiano collabora – da anni – con le navi delle Ong. Esigiamo una svolta, Salvini. Il tempo sta per scadere. E la svolta deve avvenire subito: inviando navi militari a bloccare le coste libiche, non motovedette a collaborare con le famigerate Ong.

L’ultima operazione è avvenuta in questo modo: intervenuti tre mercantili (Vos Thalassa, Everest e Jolly Vanadio), la nave Aquarius e tre motovedette classe 300 della Guardia costiera italiana di base a Lampedusa.

“Se qualcuno pensa che si ripeterà un’estate con sbarchi – aveva detto ieri il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno Matteo Salvini – senza muovere un dito, non è quello che farò come ministro. Non starò a guardare”.

E’ ora, Salvini.




Lascia un commento