Malta sfida Salvini: “I 600 clandestini sono vostri”

Condividi!

“Il salvataggio” della nave Aquarius “è avvenuto nell’area di ricerca e salvataggio libica ed è stato coordinato dal centro di coordinamento a Roma. Malta non ha competenza su questo caso”. Lo ha detto un portavoce del governo maltese, citato dal quotidiano Malta Today, in risposta alla lettera inviata dal ministro dell’Interno Matteo Salvini che impone di far attraccare a La Valletta – porto sicuro più vicino – la nave con 629 clandestini a bordo.

Malta è il porto più vicino, l’area libica non è di competenza italiana. Il fatto che, da quando c’era il PD, è diventata routine coordinare i cosiddetti ‘soccorsi’, non impone che poi i ‘salvati’ vengano portati in Italia, ma nel porto più vicino.

E’ comunque tempo di un blocco navale. La soluzione non è Malta, la soluzione è non farli partire.




Lascia un commento