IMMIGRATO ACCOLTELLA AGENTI, ABBATTUTO

Condividi!

Un sudamericano, un ecuadoriano ventenne, che avrebbe aggredito gli agenti con un coltello sarebbe stato ucciso da uno o più colpi esplosi dai poliziotti. La volante della questura era arrivata a seguito della richiesta della madre della che aveva chiamato il 112 per chiedere aiuto e protezione dal giovane che, infuriato al termine di una lite, minacciava di aggredire lei e il marito. Non si esclude che fosse sotto l’effetto di alcol o stupefacenti ma solo le successive indagini scientifiche potranno confermarlo.
Gli agenti hanno raggiunto l’appartamento e qui sarebbero stati affrontati dal giovane armato di coltello. Uno degli agenti sarebbe stato raggiunto da uno o più fendenti ed è stato ricoverato all’ospedale San Martino. E nel corso dell’aggressione uno degli agenti avrebbe sparato colpendo mortalmente l’ecuadoriano.




Lascia un commento