Erdogan minaccia l’Austria: chiusura moschee è dichiarazione di guerra

Condividi!

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha avvertito l’Austria, che nei giorni scorsi ha chiuso diverse moschee ed espulso decine di imam riconducibili alla Turchia, avvertendo che queste azioni portano alla guerra di religione.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Queste misure prese dal cancelliere austriaco stanno, io temo, portando il mondo verso una guerra fra crociati e la mezzaluna”, ha detto il leader turco in un discorso tenuto a Istanbul.

E’ evidente che i musulmani sono fermi a qualche secolo. Alla luce di dichiarazioni simili, proseguire ad importarne in Europa è follia pura. Immaginate la Germania, che ha ormai una vera e propria minoranza turca: cosa accadrà quando eleggeranno un partito di Erdogan al Bundestag? Magari decisivo per la formazione di governi…




Lascia un commento