Svolta governo contro delocalizzazioni, niente fondi

Condividi!

Svolta contro le delocalizzazioni. Il ministro del Lavoro Di Maio, in un video pubblicato su Facebook afferma: “Ci sono proprietà che stanno delocalizzando e quelle vanno fermate. La delocalizzazione per chi ha preso fondi dallo stato non deve essere permessa. Ci sono tante crisi aziendali sul territorio. Le affronteremo una ad una non risparmiandoci. Dobbiamo metterci più umanità e stare vicino a chi è più debole”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Purtroppo non puoi vietare le delocalizzazioni se non imponi dazi su chi lo fa. Puoi legare la concessione di fondi alla non delocalizzazione, ma sono palliativi: la Globalizzazione va combattuta alla radice.

E poi, con la Ue, è proibito impedire di delocalizzare, ad esempio, in Romania. Ci siamo impiccati da soli, dobbiamo avere il coraggio di toglierci il cappio dal collo.

Poi il ministro del Lavoro parla anche del mondo del precariato: “Ci sono persone disperate che hanno famiglie figli e vogliono garantirgli un futuro migliore”, c’è “un costante senso di precarietà, tanta sofferenza, ci sono tanti problemi in giro per il paese e noi li affronteremo uno a uno. Non mi risparmierò perchè prima di tutto dobbiamo mettere più umanità nell’affrontare questi problemi. Ci sono persone in ballo e non numeri”. “Sto rientrando a Roma -conclude Di Maio- passerò i prossimi giorni a studiare dossier” su vertenze e crisi “che da lunedì affronteremo con incontri e approfondimenti con le parti sociali”.




Lascia un commento