Orban: “Non vogliamo mischiarci, con Salvini e Kurz fermeremo immigrazione”

Condividi!

Un trasferimento di popolazione è in corso in Europa, in parte per aiutare speculatori come il finanziere apolide George Soros a fare soldi “distruggendo” il continente, ha detto il primo ministro ungherese Viktor Orban.

VERIFICA LA NOTIZIA

È necessario combattere apertamente Soros e il suo “esercito” e rivelare che vogliono l’immigrazione e la loro motivazione ideologica è un’Europa multiculturale, ha detto Orban alla radio Kossuth.

“Non amano le tradizioni dell’Europa cristiana e credono che se ci mescoleranno con altri popoli, allora l’Europa sarà più adatta al loro concetto di società. Vogliono distruggere l’Europa perché si aspettano grandi profitti; questa è la natura degli speculatori finanziari “, ha affermato. Tuttavia, “noi non vogliamo mescolarci con gli altri”, ha aggiunto Orban.

“Stiamo bene come siamo adesso”, per quanto riguarda il cristianesimo, la lingua, la cultura e il modo di vivere, così come la libertà di religione e l’approccio alla famiglia e alle relazioni tra uomini e donne, ha detto Orban. Le elezioni del Parlamento europeo del prossimo anno riguarderanno queste questioni e il conflitto di valori, ha aggiunto.

Commentando un emendamento costituzionale presentato al parlamento, ha affermato che considerando il necessario sostegno della maggioranza dei due terzi, non c’è spazio per esitazioni “in momenti come questo”. Tutte le forze devono essere mobilitate per proteggere il paese: l’emendamento vieta il trasferimento forzato di cittadini stranieri in Ungheria. Inoltre, in linea con una proposta di modifica pianificata del codice penale, organizzare la migrazione illegale sarà un atto criminale, ha detto Orban.

Orban ha accolto con favore i recenti sviluppi nella politica europea, affermando che “alcuni uomini duri sono apparsi nella scena politica europea”. “Siamo moderati rispetto ai nuovi leader che ora hanno vinto le elezioni”, ha detto, citando l’Austria e l’Italia come esempi.

Gli italiani hanno detto che vogliono fermare la migrazione e invece di distribuire migranti illegali, questi migranti devono essere rimossi dall’Europa, ha detto Orban. Il gruppo di Visegrad in precedenza aveva offerto miliardi di euro al governo a Roma per promuovere questo piano, ha aggiunto.

In risposta a una domanda sulla possibilità di una rinnovata pressione migratoria sui Balcani, ha affermato che l’Ungheria come porta dei Balcani ha un interesse particolare nel far sì che “le cose progrediscano bene”. Di conseguenza, la Serbia continuerà ad essere considerata un paese strategico e la Macedonia sarà ugualmente importante, ha aggiunto.

“Possiamo davvero vedere i segnali … del flusso che si avvicina”, che sarà una sfida e anche se l’Ungheria è “riuscita a impedire ai migranti di venire in questo modo, i nostri vicini non sono protetti e hanno bisogno di essere aiutati”, ha detto.




Lascia un commento