Islamico scuote bimba di 5 mesi a morte: “Ero nervoso per Ramadan”

Condividi!

Tragedia dell’integrazione a Mantes-la-Jolie, in Francia. Un musulmano di 42 anni è stato incriminato, questo martedì a Versailles, per omicidio. Ha scosso a morte la figlia di cinque mesi il 28 maggio.

VERIFICA LA NOTIZIA

La bambina piange. L’uomo, disoccupato, si arrabbia e la scuote prima di gettarla con violenza sul letto. La bambina scoppia in un pianto dirotto. Allora, il padre islamico la afferra e la scuote una seconda volta con ancora più violenza. La bambina viene poi scaraventata ancora sul materasso e cade sul pavimento. Perdendo conoscenza.

Morirà poco dopo in ospedale. L’autopsia rivela una frattura del cranio e un ematoma subdurale caratteristico in casi di bambini “scossi”. Il padre è stato posto sotto custodia della polizia lunedì nei locali della brigata di protezione familiare Mureaux.

Ha fatto piena confessione: “Stavo facendo ramadan e senza mangiare, ero nervoxo”, ha detto durante l’interrogatorio.

Ha ragione il ministro danese: sono pericolosi.




Lascia un commento