Ondata di bambini comprati dai gay all’estero: Salvini faccia intervenire i prefetti

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Con l’esposto, che verrà depositato giovedì mattina, chiedono «la verifica dell’operato del sindaco, quale ufficiale di stato civile». Ma soprattutto «l’avvio di un procedimento amministrativo, rivolto all’annullamento gerarchico della trascrizione». Insomma, si rivolgono al prefetto di Cremona, quale rappresentante del governo, affinché ‘cancelli’ quanto firmato dal sindaco: la doppia paternità di due gemellini. E ciò, in virtù della «autorità di controllo affidatale». Non accenna a placarsi la vicenda innescata dalla firma, con la quale Stefania Bonaldi, nelle scorse settimane, ha avallato la genitorialità di due uomini, registrando all’anagrafe il nome del secondo papà di altrettanti bimbi nati di recente in Nord America, grazie alla pratica della maternità surrogata. E a sollecitare il prefetto Paola Picciafuochi, affinché agisca «in autotutela (facoltà di modifica un atto amministrativo, ndr)», sono il coordinatore cremasco di Fratelli d’Italia Giovanni De Grazia, ma anche il referente locale di Forza Italia Gianmario Donida e il capogruppo in aula Ostaggi e segretario cittadino della Lega Andrea Agazzi. Sono loro, le firme in calce all’esposto.

Questo accade a Crema. Ma le forze pedo-arcobaleno sono scatenate in tutta Italia: da Sarzana, dove il sindaco uscente ha riconosciuto il bambino comprato all’estero da due gay a Rovereto, dove accade per quello di due lesbiche. Protagonisti, sempre, sindaci PD e alcuni del M5s, che a livello locale è all’estrema sinistra.

Per questo è urgente che il ministro dell’Interno, che da sempre ha difeso la famiglia naturale e il diritto dei bambini ad avere una mamma e un papà, intervenga: imponendo ai prefetti di annullare queste oscenità.

Si tratta, del resto, solo di applicare la legge: non c’è nel contratto l’abrogazione dei ‘matrimoni gay’, è vero, ma in questo caso si tratterebbe solo di applicare la legge esistente che non permette l’adozione gay e, anzi, persegue chi compra bambini all’estero attraverso l’oscena pratica dell’utero in affitto o il commercio illegale di sperma.

Salvini dimostri al suo popolo che metterlo dove l’abbiamo messo conta.

https://www.ligurianotizie.it/polemiche-a-sarzana-sindaco-uscente-cavarra-pd-riconosce-figlio-di-due-papa/2018/06/07/299670/

Posted by Liguria Notizie on Thursday, June 7, 2018




Lascia un commento