Confcommercio saluta il governo populista: “Spartiacque”

Condividi!

Il voto del “4 marzo ha rappresentato
uno spartiacque all’insegna del cambia-
mento”. Così il presidente di Confcom-
mercio-Imprese per l’Italia, Sangalli,
nella relazione all’Assemblea generale.

“Sull’Iva non si tratta e non si barat-
ta”, ha detto: si parla di “clausole di
salvaguardia. Ma la vera salvaguardia
(…) è difendere i redditi, il potere
d’acquisto, la competitività diffusa
delle imprese”.E sul salario minimo:”la
via maestra resta il reddito che viene
dal lavoro. Lavoro dignitoso e salario
giusto”, ha affermato Sangalli.




Lascia un commento