Africano abbranca e tenta di violentare 14enne: rischia il linciaggio della folla inferocita

Condividi!

Nuovi particolari sull’aggressione ad una ragazzina di 14 anni a Foggia.

L’adolescente era in compagnia di una coetanea, quando è stata bloccata da immigrato armato di coltello. Puntandoglielo contro il braccio, le ha intimato di seguirlo: esigeva sesso.

La vittima, stretta nella morsa dell’aggressore, è riuscita a divincolarsi nonostante l’arma puntata e a scappare con l’aiuto dell’amica.

VERIFICA LA NOTIZIA

La fuga disperata ha condotto le due ragazzine da alcuni conoscenti nelle vicinanze, nonostante fossero inseguite dall’immigrato eccitato.

Arrivati sul posto, i poliziotti, invece di partecipare al linciaggio, hanno purtroppo sottratto lo stupratore straniero dalle mani rabbiose dei residenti che nel frattempo lo avevano circondato mentre brandiva ancora nelle mani il coltello.

Si tratta di un clandestino senegalese, classe 1990. E’ stato arrestato per violenza privata e tradotto presso la casa circondariale di Foggia a disposizione della locale Procura della Repubblica. Lo straniero è stato denunciato anche per minacce, possesso ingiustificato di arma da taglio, false generalità.

Sono belve. E sono libere per le strade. Urgono campi di detenzione all’estero. Urge un ponte aereo per trasferirli. Ora o mai più.

Ps. La foto in alto riguarda un caso analogo accaduto in Francia. La tipica società multietnica dove vogliono condurci.




Lascia un commento