Migranti sequestrano treno, poi lo devastano a sassate

Condividi!

Prima sequestrano il treno per venti minuti. Poi iniziano le devastazioni. Protagonisti i soliti giovani africani privi di biglietto.

Stazione di Meda, in Brianza. Nel pomeriggio del 2 giugno un “gruppo di giovani senza biglietto” aggredisce il controllore, che è costretto a fermare il convoglio fino all’arrivo dei Carabinieri. Un treno letteralmente sequestrato dalla banda di nordafricani.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una volta fatti scendere dai militari – secondo quanto scrive il quotidiano locale – i giovani hanno dato il via ad una violenta sassaiola contro il treno. Appena a terra hanno cominciato a lanciare dei grossi sassi presi dai binari, uno dei quali è finito oltre, addirittura sulla carreggiata: solo per caso non colpendo qualche auto in transito.




Lascia un commento