Balotelli provoca: “Io capitano azione contro razzismo”

Condividi!

“Il razzismo è un discorso complicato, l’ho vissuto da giovane. Non so se è razzismo o gelosia,è un discorso che fa molto male e dà fastidio,è ora che l’Italia diventi più aperta e integri chi viene da fuori. E’ ora di svegliarsi”. Ma anche no. L’integrazione è un genocidio con altri mezzi e, comunque, siamo noi a decidere chi integrare, non certo i buzzurri che abbandonano bambine e le riconoscono dopo anni.

VERIFICA LA NOTIZIA

Poi provoca: “Io capitano della Nazionale? Sarebbe un bel messaggio, sarebbe un segnale forte”.

Sarebbe una provocazione meramente politica. E non vogliamo diventare come la Francia:

Oltre al fatto che è scarso. Mobile come Icardi senza l’istinto per il gol di Icardi (e sarebbe più italiano Icardi di Barwuah). Ma qui il fatto identitario viene prima di quello tecnico. E non è razzismo: è l’ordine naturale delle cose.




Lascia un commento