Parigi, radical chic contro arrivo immigrati: “Nostro quartiere non è posto adatto” – VIDEO

Condividi!

Ora i radical chic parigini sono pentiti. Non credevano che i ‘migranti’ fossero così molesti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli abitanti di una lussuosa area parigina sono in rivolta ​​dopo che le autorità hanno sistemato circa 170 immigrati nella zona.
All’inizio di questa settimana, centinaia di loro sono stati sgomberati dai loro accampamenti di fortuna lungo i canali della capitale francese, e alcuni di loro sono stati trasferiti in un rifugio di nuova costruzione nel parco di Bois de Boulogne.

L’area verde si trova lungo il bordo occidentale del ricco 16° arrondissement di Parigi, che ospita la casa dell’ex presidente Nicolas Sarkozy, lo stadio del PSG e quello di tennis del Roland Garros dove attualmente è in corso il French Open.

La mossa è stata una sorpresa per la gente del posto, che ha detto che ora ha problemi di sicurezza. “Penso che le persone qui non siano molto contente che siano qui”, ha detto uno dei residenti.

Ma non solo i quartieri ricchi. Anche i sobborghi abitati dalla classe media. Il ministero dell’Interno francese, Gérard Collomb, ha riferito che i clandestini verranno ospitati in strutture temporanee in attesa che i loro documenti e il loro status venga esaminato. Sono circa 18 le palestre che per un periodo indefinito ospiteranno i migranti nella regione Ile-de-France.

Ieri, per esempio, circa un centinaio di richiedenti asilo ha fatto il loro ingresso in due palestre di due piccoli comuni a sud di Parigi. “Perché lo Stato ha scelto Morsang-sur-Orge, ci sono città molto più ricche”, afferma un abitante del posto durante una riunione sull’argomento. E ancora: “Perché in questa palestra quando i nostri bambini vanno a scuola proprio qui accanto?”.

L’Africa è disabitata ed enorme, e devono venire qui, nelle nostre città densamente abitate.




Lascia un commento