Fontana, prime parole da ministro: “Famiglie arcobaleno non esistono”

Condividi!

“Le famiglie arcobaleno non esistono”. E ancora: “Se l’Europa sta invecchiando ha bisogno di fare figli” e “voglio intervenire per potenziare i consultori per cercare di dissuadere le donne ad abortire”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sono alcuni dei passaggi salienti delle interviste rilasciate a diversi quotidiani da parte di Lorenzo Fontana, neoministro leghista della Famiglia e disabilità.

Il vicesegretario federale della Lega dà così una svolta: si passa dal governo gender al governo delle famiglie.

Esperto di questioni di demografia, nel 2018 ha scritto La culla vuota della civiltà. All’origine della crisi, insieme a Ettore Gotti Tedeschi, con la prefazione di Salvini, di cui è diventato vice segretario federale insieme a Giancarlo Giorgetti. “Sono cattolico, non lo nascondo – ha messo in chiaro – ed è per questo che credo e dico anche che la famiglia sia quella naturale, dove un bambino deve avere una mamma e un papà”.

E’ il ministro che ci voleva. Infatti non piace alle lobby gay.




Lascia un commento