Abusivi prendono a cinghiate ragazzino italiano davanti al Duomo di Milano

Condividi!

Preso a cinghiate e pugni in faccia, per futili motivi da due venditori ambulanti bengalesi. Vittima un ragazzino italiano di 15, aggredito con violenza in piazza Duomo, a Milano, nella notte tra venerdì e sabato, attorno alle 2.

I due immigrati del Bangladesh, di 30 anni, si sono scagliati contro il minore milanese con violenza per dissidi nella compravendita dei loro gadget: che vendono abusivamente.

I due, clandestini, hanno dato un pugno sul volto del giovanissimo e poi lo hanno preso a cinghiate, tanto da farlo finire in ospedale.

I due, nonostante siano clandestini, sono adesso indagati a piede libero. Serve una svolta. Urge una svolta.

Ps. Non si comprano oggetti dagli abusivi. Chi lo fa è un collaborazionista dell’invasione.




Lascia un commento