Salvini: “Andrò in Sicilia a vedere dove sbarcano i clandestini”

Condividi!

“Farò il ministro per metà in ufficio, per metà in piazza. Domenica infatti vado in Sicilia: vorrei fare Catania, Modica fino a Pozzallo dove sono sbarcati ultimamente… Ora la situazione è minimamente calma ma solo perché c’è il mare grosso”. Ha detto Salvini, parlando al Quirinale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Alla richiesta se confermerà il capo della polizia, Franco Gabrielli, Salvini risponde: “Più tardi lo incontrerò, ascolterò, farò le mie valutazioni, ma certamente abbiamo una squadra che ha lavorato bene”.

Consiglio: va rimosso. Gabrielli è quello che ha fatto manganella i cittadini che si opponevano all’arrivo dei clandestini nel loro quartiere. Se vogliamo mettere in pratica le promesse, allora si devono eliminare i burocrati che si metteranno di traverso nella loro applicazione.

Sempre sulla questione immigrati, a proposito della riunione dei ministri dell’interno dell’Ue prevista per martedì in Lussemburgo, Salvini spiega: “Nello stesso giorno c’è anche la fiducia al Senato e non sarebbe bello che il vicepremier non ci fosse. Sicuramente le modifiche in discussione al regolamento di Dublino su asilo e immigrazione sono peggiorative e se ci sarò io o un altro al mio posto porterò la voce contraria dell’Italia ad una norma che invece di aiutarci continua a stressare l’Italia”.




Lascia un commento