Mattarella inizia già a parlare di “accoglienza”

Condividi!

“La costante e leale collaborazione fra tutte le componenti istituzionali e sociali chiamate a confrontarsi con il fenomeno delle migrazioni consente di affrontare l’individuazione di soluzioni in grado di garantire legalità, accoglienza e integrazione”. E’ un passaggio del delirante messaggio che il presidente abusivo della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato a quei parassiti istituzionali che vanno sotto il nome di prefetti in occasione delle iniziative promosse per la festa del 2 giugno.

Già comincia a scassare. Ricordiamo a Salvini che le diarchie non hanno mai funzionato nella storia.




Lascia un commento