Sorella bacia uomo durante Ramadan, pestata a sangue e rasata dai fratelli

Condividi!

Due musulmani hanno picchiato la sorella, rasandole i capelli, a causa del suo comportamento durante il Ramadan. Uno dei fratelli della vittima, un’impiegata di banca di 25 anni, “accusava la ragazza di avere una relazione romantica pur non essendo sposata e di vestirsi in modo indecente”. E’ accaduto a Nancy, Francia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sentendo che sua sorella stava ospitando un uomo, è andato a casa sua martedì sera. Dopo averlo costretto ad andarsene, “ha pestato sua sorella tagliandole poi i capelli con un coltello. In questo modo ha ferito sua sorella sul cuoio capelluto causandole una profonda ferita”. Il compagno è stato picchiato dall’uomo e da un secondo fratello arrivato poi sulla scena. Quando è riuscito a fuggire, i due uomini hanno cercato di investirlo con la loro auto e lo hanno minacciato di morte davanti alla stazione di polizia dove si era rifugiato. I due , nati nel 1982 e nel 1985, sono stati posti in custodia di polizia martedì notte.




Lascia un commento